Gambe a x

Le gambe a x sono un cruccio per molte persone. Proprio per questo, ho pensato di affrontare il tema insieme a te, per spiegare in maniera semplice cosa sono e come si formano, ma per aiutarti a trovare un rimedio efficace per le gambe storte.

Iniziamo subito col dire che le gambe a x sono un altro modo di definire il ginocchio valgo.

Per ginocchio valgo si intende una conformazione particolare per cui le due ginocchia tendono verso l’interno e quasi si toccano quando le gambe sono chiuse e siete in posizione eretta.
La parte superiore delle ginocchia e quella inferiore (cosce e gambe), invece, sono leggermente rivolte verso l’esterno.
In posizione frontale, le gambe assumono la forma di una X e da qui il modo di definirle.

Il ginocchio valgo, in termini medici, è dovuto ad un disallineamento tra il femore (osso della coscia, la parte superiore dell’arto) e la tibia (osso della gamba, la parte inferiore dell’arto), che insieme formano un angolo ottuso aperto verso l’esterno.

Vediamo rapidamente le cause e poi subito i rimedi consigliati per le gambe a x.

Le cause delle gambe a x

Le gambe a x possono manifestarsi sia nei bambini che negli adulti, possono avere una natura congenita, senza particolari cause, oppure avere motivazioni più evidenti.
Secondo alcuni studi scientifici, il ginocchio valgo si può manifestare a causa di una mancata calcificazione ossea nei bambini e, di conseguenza, quando iniziano a muovere i primi passi, il loro peso agisce sulle gambe, causando il disallineamento delle ossa e quindi le gambe a x.
Questo avviene soprattutto se il bambino è in sovrappeso oppure vi è un eccesso di attività fisica o sport nei primi anni di vita.
Molto spesso, il ginocchio valgo sparisce da solo prima dei 9 anni, senza che vi sia la necessità di sottoporsi ad un intervento.
Qualora non dovesse sparire, allora le gambe a x accompagneranno tutta la vita dell’adulto e tra un po’ vedremo qualche rimedio interessante per alleviarne i sintomi.

Può anche capitare, però, che si manifesti in età adolescenziale, ma in questo caso, se si è sottopeso e si hanno i muscoli poco sviluppati. Tra le cause, in questo caso, possono comparire disturbi ormonali che agiscono sulla cartilagine di congiunzione.

Le gambe a x dell’adulto non hanno cause evidenti, ma sono ugualmente fastidiose, non solo dal punto di vista estetico, ma anche della sintomatologia.
In qualunque età si manifestino, vi possono essere anche cause di natura traumatologica, ma in questo caso sono accertate ed evidenti.

I sintomi

Spesso si soffre di gambe a x per tutta la durata della propria vita e non diventa più solo un problema di natura estetica.
Se per molte persone avere le gambe storte è fonte di disagio e di stress, per altre è solo una questione di sintomi, a volte anche molto dolorosi.

Gambe a X sintomi

Tutti vorremmo avere gambe perfette e allineate, la situazione ideale in cui ginocchia e caviglie si toccano. Purtroppo, però, non sempre è così, sono tante le persone che desiderano rimodulare la propria silhouette e avere gambe dritte, non solo perché la struttura delle gambe incide sul nostro aspetto in generale, ma anche perché, come abbiamo detto, spesso i sintomi sono piuttosto dolorosi.

I principali sono sicuramente la difficoltà a camminare, soprattutto in casi particolarmente accentuati di valgismo ginocchio, zoppicamento, dolore e gonfiore del ginocchio nel punto in cui si toccano e poi, nei casi più gravi, infiammazioni della rotula, malformazioni e deformazioni, instabilità nella deambulazione a causa di lesioni al menisco (il menisco è fondamentale per la stabilità delle articolazioni e se si danneggia a causa delle gambe a x può causare una lesione acuta alle stesse articolazioni).

Se hai dubbi sulla gravità delle ginocchia valghe, il consiglio è di chiedere consiglio al tuo medico, che probabilmente ti suggerirà di sottoporti ad una radiografia o una risonanza magnetica nei casi più seri, per accertare il coinvolgimento e lo stato di altre parti del corpo coinvolte (articolazioni, menisco, rotula).

Gambe a x: rimedi

Correggere le gambe a x non è semplice.

Massaggi, creme, agopuntura, esercizi fisici, fisioterapia, yoga, solette correttive per scarpe fino ad arrivare alle operazioni chirurgiche sono solo alcuni dei rimedi che si possono citare.

L’operazione chirurgica prevede il posizionamento di un impianto interno alle ginocchia e un tutore esterno. Si tratta di un intervento invasivo, con periodi di ripresa molto lunghi (anche 3 mesi di immobilità) e possibilità di aumento della fragilità ossea. Tuttavia, in alcuni casi è necessario.

Alcuni dicono che determinati esercizi possono aiutare a risolvere il problema. Vanesa Rivera è una osteopata che ha scritto addirittura un libro racchiudendo la sua esperienza e i suoi consigli su come raddrizzare le gambe attraverso la giusta combinazione di esercizi e movimenti per porre rimedio alle ginocchia valghe.
Le opinioni sono controverse, non entro nel merito.

Quello che posso fare è darti consigli su come alleviare i dolori dovuti alle gambe x, voglio consigliarti, infatti, un alzatacco specifico per gambe a x, che abbiamo testato in azienda e per molti clienti è stato un vero toccasana (leggi le recensioni del prodotto sotto la scheda tecnica).
Questa particolare soletta è progettata proprio per correggere la postura del piede e, di conseguenza, agire sulle gambe storte per raddrizzarle. Ho scelto quello della marca, Xcellé, perché appartiene ad un’azienda francese che produce i migliori prodotti per la cura del piede.

Ecco come si usa.

Come si correggono le gambe a x con l’alzatacco

Se la situazione è molto grave, gli alzatacchi non risolveranno il problema, ma allevieranno certamente dolori e infiammazioni dovuti alle gambe a x.

È importante capire però come si utilizzano.

A tal proposito, poiché abbiamo ricevuto diverse domande in merito al corretto inserimento delle solette alzatacco per gambe a x, ho deciso di creare questa mini guida.

alzatacco per gambe a x fronte e retro

L’alzatacco è realizzato in lattice, carboni attivi e pelle naturale, quindi è resistente, traspirante ed elimina odori (grazie all’azione del carbone attivo).
La parte superiore è in pelle naturale marrone chiaro, la parte inferiore invece è in carboni attivi, nera, con un rialzo in lattice bianco.
Questo prodotto ha una duplice funzione: è in grado di correggere la postura non solo in caso di gambe a x e ginocchio valgo, ma anche nel caso contrario di ginocchio varo e dunque gambe ad arco o a O.
La differenza sta nel lato in cui inserite il rialzo in lattice, perché destra e sinistra possono essere tranquillamente interscambiate.

Mi spiego meglio.

Se soffri di gambe a x, allora il lato con il rialzo in lattice bianco deve essere posizionato verso l’interno del piede, in modo da creare un rialzo all’interno della gamba che spinge le ginocchia verso l’esterno durante la camminata, impedendo che le ginocchia valghe si tocchino e quindi raddrizzando le gambe.

Al contrario, se soffri di ginocchio varo, devi invertire destra e sinistra e il lato con il rialzo in lattice bianco deve essere posizionato verso l’esterno del piede, in modo da creare un rialzo all’esterno della gamba che spinge le ginocchia verso l’interno e raddrizzando le gambe.

Naturalmente, in entrambi i casi, l’alzatacco va posizionato con la curva verso il tallone e il lato in pelle rivolto verso l’alto.

Inoltre, un’ultima precisazione: il prodotto è autoadesivo per evitare che possa muoversi nella scarpa e per assicurare una maggiore tenuta.

Spero di essere stato abbastanza esaustivo, naturalmente se hai bisogno di ulteriori informazioni in merito, scrivimi e sarò felice di risponderti.

E se vuoi, fammi sapere come allevi i sintomi da gambe a x!

Per ora ti saluto, alla prossima! 😉

Prima di lasciarti, ecco il prodotto che ti ho consigliato per gambe a x.

alzatacco per gambe a x retro

SOLETTA ALZATACCO PER GINOCCHIO VALGO E GAMBE A X

Alzatacco in lattice, carboni attivi e pelle naturale ideale per problemi di ginocchio valgo, varo e anche gambe a X. Prodotto ipoallergenico e autoadesivo.

Commenta questo articolo
13 commenti
  1. Serena
    Serena dice:

    Buongiorno,
    Volevo un informazione, ho il ginocchio sinistro con un grave valgismo, sono andata da due ortopedici diversi e mi hanno detto due pareri diversi : sarei operabile , perché il valgismo nel mio caso andrebbe corretto , l’ altro mi ha risposto invece che oramai vista la mia età sarebbe complicato .
    Mi potete dire qual è la strada migliore da prendere per favore, perché sono in una totale confusione .
    Ps: inoltre devo tra due mesi affrontare un operazione di riallineamento della rotula e rinforzo legamenti .
    Grazie in anticipo.

    Rispondi
    • Orazio Del Vecchio
      Orazio Del Vecchio dice:

      Buongiorno Serena, mi dispiace molto per il suo problema, effettivamente gli ortopedici hanno spesso opinioni differenti sull’operabilità del valgismo al ginocchio. Purtroppo io non posso sostituirmi al parere di un medico e l’unica cosa che mi sento di consigliarle per alleviare il dolore che immagino sia forte, è di provare con le solette alzatacco che consiglio nell’articolo. Le trova cliccando sul nome delle solette qui di seguito (le ho inserito il link al sito direttamente sul nome): solette alzatacco per gambe a x. Provi ad usarle fino all’operazione e spero possano darle sollievo. Si ricordi che il lato con il rialzo in lattice bianco deve essere posizionato verso l’interno del piede, in modo da creare un rialzo all’interno della gamba che spinge le ginocchia verso l’esterno durante la camminata, impedendo che le ginocchia valghe si tocchino. Nel frattempo, potrebbe pensare di chiedere un terzo parere ortopedico e poi valutare. Mi spiace non poter fare di più e le auguro ogni bene. Mi tenga informato, se le fa piacere. Un abbraccio e in bocca al lupo. Orazio.

      Rispondi
    • Orazio Del Vecchio
      Orazio Del Vecchio dice:

      Buonasera Manuela, se il problema non è particolarmente evidente, può usare i correttori che consiglio nell’articolo, le solette alzatacco specifiche per gambe a x che possono sicuramente essere una buona soluzione. Nel caso il problema sia eccessivamente evidente, invece, le consiglio di rivolgersi ad un ortopedico, perché, in quel caso specifico, occorrono dei plantari ortopedici specifici prescritti dall’ortopedico stesso. Spero di esserle stato di aiuto e se ha altre domande, mi scriva pure, sono a disposizione. Un caro saluto, Orazio.

      Rispondi
  2. Simo
    Simo dice:

    Buongiorno, mi stavo quali tipi di scarpe siano più adatte a chi ha il problema del valgismo e indossa all’interno gli alzatacchi. La suola ideale come dovrebbe essere? Liscia, tacchetta o con una curvatura? Perchè ho visto moltissimi tipi di suole e guardo principalmente quello e meno l’estetica della scarpa

    Rispondi
    • Orazio Del Vecchio
      Orazio Del Vecchio dice:

      Ciao Simo, per il valgismo sono sicuramente indicate scarpe con fondo piano. Se vuoi usare il tacco, ti consiglio un tacco largo e non molto alto. Un fondo piano e gli alzatacchi all’interno forniscono il giusto appoggio del piede. I tacchi a spillo, per esempio, come saprai, sono sconsigliatissimi perché la base di appoggio è veramente minima sul tacco, quindi si deforma il tacco e la scarpa. Spero di averti aiutato e se hai bisogno, sono a disposizione. Ciao, Orazio.

      Rispondi
      • Simo
        Simo dice:

        Grazie molte, mi è davvero utile il tuo consiglio! Avrei ancora un dubbio Orazio, il valgismo può in qualche modo essere correlato a un cavismo plantare e a un piano del bacino inclinato? E si può trovare un soluzione semi definitiva con plantari o gli alzatacchi?

        Rispondi
        • Orazio Del Vecchio
          Orazio Del Vecchio dice:

          Grazie a te Simo, mi fa piacere il mio consiglio ti sia stato utile. Quanto alle domande che mi hai fatto, credo sia opportuno che tu ti rivolga ad un ortopedico per una risposta più specifica e tecnica. Dal mio punto di vista, sarebbe necessario un plantare ortopedico su misura, ma è sempre meglio che sia il medico a consigliarlo, proprio per evitare di dare risposte inesatte. Spero apprezzi la mia trasparenza. Per ogni altra esigenza, sono a disposizione. Un saluto, Orazio.

  3. Miriana
    Miriana dice:

    Salve,
    mi chiamo Miriana.
    Avrei alcune domande da farle, io ho una gamba più corta dell’altra di circa 2 cm e a volte ho dolori alle anche destra sopratutto è possibile che le mie gambe a x sia per questo motivo? E come posso fare per risolvere i miei problemi?

    Rispondi
    • Orazio Del Vecchio
      Orazio Del Vecchio dice:

      Salve Miriana, grazie per avermi scritto, sono davvero lusingato dalla fiducia che mi dimostra. Probabilmente il dolore all’anca dipende dalla gamba più corta più che dalle gambe a x, ma più che consigliarle un prodotto, le suggerisco di rivolgersi ad un ortopedico che può indicarle sicuramente la giusta causa del suo dolore alle anche meglio di me. Se usa già una soletta rialzante fatta su misura, verifichi con il suo ortopedico che sia effettivamente di 2 cm. Mi tenga informato, se vuole. Le faccio il mio in bocca al lupo. Un caro saluto, Orazio.

      Rispondi
  4. Nina
    Nina dice:

    Buon giorno, un paio di anni fa mi accorsi che il mio figlio (oggi 10anni) cammina male, sembrava che avesse il piede piatto e invece dopo la visita mi hanno detto che sono le ginocchia a x. È da due anni che porta i plantari, però non vedo i miglioramenti, anzi quando cammina mi sembra che adesso le ginocchia sono ancora più vicine di prima. Questo alzatacco Va bene anche per i bambini.

    Rispondi
    • Orazio Del Vecchio
      Orazio Del Vecchio dice:

      Buongiorno Signora Nina, innanzitutto grazie per la sua richiesta. Solitamente vendiamo questo alzatacco anche per i bambini, basta prendere il numero corrispondente (la misura più piccola è la S, cioè 35-37). Trattandosi di prodotti ortopedici, le consiglio, però, di fare comunque un passaggio con il medico che segue suo figlio, anche per capire se effettivamente lui ritiene il nostro alzatacco idoneo al problema di suo figlio.
      Tenga presente che per ginocchio a x occorre inserire gli alzatacchi con il rialzo bianco verso l’interno del piede, per creare lo spessore necessario a far separare le ginocchia. Spero davvero suo figlio risolva i suoi problemi. Nel frattempo, la saluto e le faccio il mio più caro in bocca al lupo. Mi tenga informato, se le fa piacere.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orazio Del Vecchio

Ciao, sono Orazio. Insieme a mio padre, Gerardo, e ai miei fratelli, Luca, Emanuele e Francesco, gestiamo La Bottega del Calzolaio, l'azienda di famiglia che è nata nel 1916. Sono sposato e papà di due meravigliosi bambini, che spero seguiranno le mie orme, come ho fatto io con mio padre. La Bottega del Calzolaio conta oggi 5 punti vendita sparsi sul territorio e un negozio online fornitissimo di prodotti per la cura della scarpa, la cura del piede e cinture da uomo artigianali, di nostra produzione. Tra un lavaggio a secco e una rigenerazione di colore, cerco sempre di ritagliarmi il tempo per scrivere del mio lavoro e darti consigli su come prenderti cura delle tue scarpe e come trattare i tuoi piedi. Se hai bisogno di me, lasciami un messaggio o commenta gli articoli, sarò felice di risponderti! 😉

Altri articoli - Acquista i prodotti su La Bottega del Calzolaio

Seguici su:
TwitterFacebookPinterestYouTube